Perchè i bei libri sono come una tazza di cioccolata calda,

inebrianti ed avvolgenti ….

lunedì 27 giugno 2016

SERLIN, TRA MITI E MAGIA


SERLIN, TRA MITI E MAGIA

Serlin Consoli Duranti è un diciottenne alle prese con i problemi tipici della sua età: la scuola, il rapporto con la sorella, le prime cotte, in un mondo dove Dei e miti sono di casa.
La scoperta improvvisa di essere diverso dai suoi coetanei, lo porterà a intraprendere un viaggio pericoloso alla ricerca di sé stesso e delle sue vere potenzialità… 

Nonostante l’incipit de La Leggenda di Serlin possa sembrare molto classico, Francesco Lami riesce in un’impresa difficile per un giovane autore esordiente: creare un romanzo per ragazzi particolare ed avvincente.
In alcuni punti la storia strizza l’occhio alla serie di Percy Jackson, (soprattutto per la presenza delle divinità) ma per il resto del tempo procede in modo del tutto autonomo, inoltre l’ambientazione accattivante in bilico tra Grecia Antica e Mondo Moderno finisce con l’incantare il lettore. 
Serlin, protagonista di buon cuore, ispira da subito simpatia, un discorso analogo vale per i suoi amici ben caratterizzati e particolari (Eolo su tutti). 
Anche se in alcuni punti l’autore tende a dilungarsi un po’ troppo, La leggenda di Serlin rimane comunque un romanzo pieno di azione, buoni sentimenti, e divertimento; adattissimo per un pubblico giovane, ma anche per chi, da adulto, cerca un Fantasy di evasione fuori dai soliti schemi. 

Ely



venerdì 17 giugno 2016

AIRDROID: COME NON RIMANDARE A DOMANI, QUELLO CHE POTRESTE CONTINUARE A FARE OGGI.


AIRDROID: COME NON RIMANDARE A DOMANI, QUELLO CHE POTRESTE CONTINUARE A FARE OGGI. 

Vi è mai capitato di essere impegnati nella stesura di un documento importante al pc, e che qualcuno vi facesse "gentilmente" sloggiare? O di dover trasferire un file sul telefono ma di aver perso il cavetto USB?
Purtroppo, quando si lavora da casa certi inconvenienti molto fastidiosi possono capitare, facendo perdere tempo e pazienza.
Proprio in queste situazioni viene in aiuto Airdroid.
Si tratta di una piccola applicazione gratuita disponibile su Play Store e App Store, in grado di sincronizzare tramite rete Wi-fi il computer con un dispositivo Android o IOS.
In pratica avrete i dati del vostro Smarthphone o Tablet 
a disposizione sul pc in un minuto.
Come funziona? Basta scaricare l'app sul dispositivo mobile, e poi connettersi da pc al sito: http://web.airdroid.com inserendo la vostra mail e una password a scelta (oppure, se preferite, scaricare il software apposito da installare) ed il gioco è fatto. 
Quello che conquista in Airdroid è l'estrema facilità di utilizzo; la grafica amichevole, ma allo stesso tempo compatta e priva di fronzoli aiuta anche l'utente poco esperto a raccappezzarsi nel giro di qualche minuto.
Questa leggerezza si traduce in una maggiore velocità, Airdroid consegna il file a destinazione, nello stesso tempo in cui Google Drive lo carica sul suo server.
Chi scrive conosce perfettamente l'importanza di non perdere l'attimo, di restare concentrati evitando distrazioni, Airdroid permette di passare dalla propria scrivania, a un Tablet o Smarthpone in modo praticamente istantaneo.
Un piccolo gioiellino, e un grande alleato nella lotta contro le distrazioni.  
Ely









lunedì 6 giugno 2016

FIORE DI NEVE E IL ROMANZO ASETTICO


FIORE DI NEVE E IL ROMANZO ASETTICO

Giglio Bianco è una figlia della Cina Imperiale con un’esistenza già prestabilita: dovrà sopportare il tormento della fasciatura dei piedi per mantenerli piccoli, e contrarre un matrimonio d'interesse che possa aiutare la sua famiglia. 
L’unica sorpresa in una vita destinata a scorrere sui binari rigidi di una tradizione millenaria, sarà l’amicizia strettissima con Fiore di Neve la sua "Laotong", l’altra metà di sè stessa, a cui sarà unita da un vincolo che nulla dovrebbe mai riuscire a spezzare...

Ci sono romanzi in grado di colpire profondamente un lettore per la loro bellezza, la raffinatezza dello stile, le emozioni intense che sanno suscitare… e romanzi in cui invece aleggia un forte senso di vuoto. 
Purtroppo, Fiore di neve e il ventaglio segreto di Lisa See appartiene a questa seconda categoria.  
Nonostante abbia alle spalle anni di minuziose ricerche, e offra uno spaccato davvero realistico della Cina dell’epoca, da un punpto di vista narrativo rimane un lavoro estremamente carente. 
Lo stile è prolisso, totalmente privo di ritmo, di conseguenza le descrizioni (anche se molto particolareggiate) risultano fredde, asettiche,  un discorso analogo vale per i pochi dialoghi.
Questo modo di scrivere monocorde non facilita l'identificazione in Giglio Bianco, protagonista e voce narrante della storia che, ovattata dalla realtà di un matrimonio relaltivamente felice, sembra avere serie difficoltà nel comprendere i dolori di Fiore Di Neve, sposata a un marito rozzo di indole violenta. 
Se in libri come Memorie di una geisha, Luna di primavera perfino Genji Monogattari, nonostante la complessità della trama la lettura scorre in modo piacevole e ci si ritrova letteralmente travolti dalle emozioni, in Fiore di neve e il ventaglio segreto si va avanti quasi per inerzia, fino all'epilogo abbastanza scontato e potenzialmente foriero di considerazione non proprio lusinghiere sull'atteggiamento della protagonista. 
Approfondendo molto l'aspetto relativo alle tradizioni e alla vita di tutti i giorni, rimane sicuramente un titolo valido da un punto di vista prettamente saggistisco/storico, ma per chi cerca qualcosa di più rispetto a delle mere nozioni su quando si faceva cosa... potrebbe essere deludente.

Ely